5 commenti su “CAMMINANDO VERSO “L’ALTROVE”…

  1. Carissime,
    conoscete la canzone di Morgan, Altrove? 😀

    Però, (cosa vuol dire però)
    Mi sveglio col piede sinistro
    Quello giusto
    Forse già lo sai
    che a volte la follia
    Sembra l’unica via
    Per la felicità
    C’era una volta un ragazzo
    chiamato pazzo
    e diceva sto meglio in un pozzo
    che su un piedistallo
    Oggi indosso
    la giacca dell’anno scorso
    che così mi riconosco
    ed esco
    Dopo i fiori piantati
    quelli raccolti
    quelli regalati
    quelli appassiti
    Ho deciso
    di perdermi nel mondo
    anche se sprofondo
    lascio che le cose
    mi portino altrove
    non importa dove
    non importa dove
    Io, un tempo era semplice
    ma ho sprecato tutta l’energia
    per il ritorno
    Lascio le parole non dette
    e prendo tutta la cosmogonia
    e la butto via
    e mi ci butto anch’io
    Sotto le coperte
    che ci sono le bombe
    è come un brutto sogno
    che diventa realtà
    Ho deciso
    di perdermi nel mondo
    anche se sprofondo
    Applico alla vita
    i puntini di sospensione
    Che nell’incosciente
    non c’è negazione
    un ultimo sguardo commosso all’arredamento
    e chi si è visto, s’è visto
    Svincolarsi dalle convinzioni
    dalle pose e dalle posizioni
    Lascio che le cose
    mi portino altrove
    altrove
    altrove

  2. Tutte queste coincidenze cominciano a preoccuparmi… non è che per caso sei stata a Kassel??? Complimenti per il blog e saluti alla Erika (credo ci siamo conosciuti a treviso, no??)

  3. PER SERENA: Grazie Serena…il testo è molto bello, ascolterò anche la musica. Affascinante la frase “Svincolarsi dalle convinzioni, dalle pose e dalle posizioni”. Un caro saluto. Alessandra

    PER ALBERTO: Tranquillo Alby nessun’altra coincidenza; niente Kassel, ma Dusseldorf. Comunque se non ho capito male questo aeroporto “internazionale”, l’hai frequentato anche tu…secondo me il paesaggio circosante è molto bello, sei “fuori dal mondo”, ma è proprio questo che ti fa sentire in viaggio verso l’altrove (a patto che appunto l’altrove autentico oggi esista ancora).
    Alla prossima coincidenza…Grazie. Tieni aggiornata…Un caro saluto. Ale

  4. Bella…lui è proprio un “grande” musicista (e in questo video è pure carino…). Io l’ho visto dal vivo solo una volta, alcuni anni fa, a Brescia in occasione del “Brescia Music Art” organizzato da Omar Pedrini…un concerto al pianoforte in una piccola piazzetta con poca gente…SE CI RIPENSO MI TORNANO I BRIVIDI ADDOSSO!

    Grazie Serena!
    Un bacio.
    Ale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...